domenica 12 giugno 2016

Le 7 cause

Il Dr Dietrich Klinghardt ha evidenziato 7 fattori che possono determinare numerosi squilibri nel Nostro organismo, causando nel tempo disturbi di vario tipo, anche di salute.
Elenchiamoli, per conoscerli e capire come agire e rilevarli, sia con metodi classici che complementari.

1) Sensibilità a tossine, cosmetici, fenoli e allergie agli alimenti. Ne abbiamo discusso in maniera estesa in diversi post su questo blog. Possono essere rilevate attraverso tecniche complementari eseguite da operatori professionisti, insieme a test medici quali il Prick e la tecnica della Citologia Nasale, eseguita da alcuni Medici con i quali collaboriamo.

2) Accumulo di metalli pesanti. L'analisi del capello è estremamente utile per evidenziarne la presenza e la tipologia.

3) Stress Elettromagnetico. Siamo oramai immersi in un costante bombardamento elettromagnetico (EMF). Dal WI-FI, passando per i telefoni cellulari ai computer portatili. Una educazione in tal senso, che limiti l'esposizione sarebbe estremamente utile.

4) Infezioni croniche. Qui il campo è ampio, si va dai semplici batteri intestinali, alla Candida Albicans fino a infezioni di organi o apparati specifici. I test medici sono indispensabili per confermare e trattare qualsiasi condizione.

5) Cicatrici. Si va dall'aspetto prettamente meccanico della cicatrice, con le sue aderenze e interferenze dei recettori, fino alle associazioni emotive con l'evento traumatico. In generale, massaggiare con un olio naturale alla vitamina E o con prodotti farmaceutici, le cicatrici "tossiche" (ancora attive) è un modo semplice e rapido per trattarle.. In alcuni casi l'intervento del dermatologo può essere indicato. Fisioterapisti ed Osteopati, possono completare il quadro.

6) Squilibri dell'Articolazione Temporo-Mandibolare. Il discorso è sicuramente da approfondire. Le cosidette malocclusioni, oltre a generare una disfunzione estesa a tutto l'organismo, definita da alcuni come Sindrome Occluso-Posturale, può, in presenza di amalgame, denti devitalizzati, infezioni nascoste, batteri, determinare diversi problemi. Un controllo periodico dal dentista, specialmente in caso di cervicalgia costante, click mandibolari, dolenzia ai muscoli facciali, mal di testa, acufeni, vertigini, stanchezza mattutina, bruxismo, respirazione orale (specialmente nei bambini), possono essere tutte indicazioni per effettuare un consulto da un Odontoiatra o Gnatologo.

7) Stress psicologico/emotivo. La componente psico-somatica, anche se più volte facciamo finta di non vederla, di non darle peso, è un aspetto chiave, specialmente nei disordini cronici che indirettamente va ad alimentare un ciclo con cause originarie differenti, oppure direttamente a seguito di traumi o stress elevati, che mettono a dura prova i nostri "nervi".

Sento di aggiungere altri due aspetti, uno riguarda l'idratazione, spesso le persone che arrivano in studio bevono troppo poco e troppi assumono acqua con un elevato residuo fisso.

L'altro aspetto è relato al recettore podalico, ovvero la posizione dei piedi rispetto alla postura generale del corpo. Il piede può essere adattativo, ovvero che si posiziona in un determinato modo perchè i problemi nascono altrove, oppure causativo (uno dei due o entrambi) e quindi può generare disturbi definiti ascendenti. Un Podologo specializzato in Posturologia, può essere di enorme aiuto per definire la natura del problema.

Attraverso la Posturometria, è possibile fare uno screening generale, complementare, portando alla luce informazioni utili che possono completare il quadro generale di uno disagio che una Persona mantiene e che spesso non sa in che modo "sbrogliare".